2019-04-17

RMC 18/19 [G.22] – Toni in the Sky with Diamonds

Lucy in the Sky with Diamonds” è un visionario brano dei Beatles, incluso nell’album “Stg. Pepper’s Lonely Heart Club Band” (1967). Le iniziali del titolo del brano formano l’acronimo L.S.D.

E pensare che basterebbe quasi niente per essere felici” – Mauro Corona: “Quasi niente” (2017)

Dal toccare il fondo al finire con l’averci una relazione stabile è un attimo” – Anonimo su Twitter

 

Nella scena iniziale del film “Miracolo a Milano” di De Sica si vede una vecchia donna che sta innaffiando il suo orto nella periferia milanese: quando tra gli ortaggi sente il pianto di un neonato. La donna trova un bambino abbandonato sotto un cavolo cappuccio e lo porta in casa per accudirlo: lo chiamerà Totò.

Anche il nostro Totò, dalla periferia di Alba Adriatica, in piena contrada Basciani, tra un cavolo cappuccio e l’altro ha trovato, ieri, il suo miracolo personale. E’ un miracolo piccolo piccolo, di quelli che solo chi ha gli occhi abituati al buio può scorgere. E’ il miracolo della compagnia, o meglio della non solitudine, nel fondo del fondo della nostra classifica.

Già perché in quel fondo la ALF sembrava aver messo stabilmente radici: come se il binomio Tonino-Coppa Nera fosse una legge di natura che nemmeno il surriscaldamento globale sembrava poter intaccare. Una sorta di condanna a tempo indeterminato, che diventa garanzia per gli altri fantallenatori di una stabile esenzione dal trofeo più temuto.

Ma quest’anno il risveglio della primavera ha trovato un Tonino novello, ringalluzzito da un sonno che, per una volta, si è rivelato ristoratore. E inebriato dalla nuova vita nascente Tonino ha deciso di credere: che il fondo in fondo potrebbe anche essere non suo; che in fondo al fondo non vuole più starci; che in fondo in fondo una dignità la ALF ce l’ha e vuole dimostrarlo sul campo; che “Affondo, affondo” sono parole che non vuol più sentire uscire dalla sua voce.

“7 punti in tre partite” e il miracolo di Tonino è servito: chi affonda é Michele, che appagato dal trionfo in Coppa Italia sembra aver tirato i remi in barca con troppo anticipo. E non si è accorto che quello che sembrava un placido ruscello: sta in realtà terminando in una rovinosa cascata. Al termine della quale attende una coppa: nera come il buio.

E’ bagarre assoluta in zona retrocessione che oltre alla lotta per l’ultimo posto vive di una appassionante contesa per la salvezza, che coinvolge quattro squadre in un solo punto. Tra Melzi, Marco, Serena, Tajlì si salvi chi può: quattro turni son rimasti per identificare il condannato. E al prossimo turno di campionato Antonio-Serena e Tajlì-Melzi saranno sfide ad alta tensione: surriscaldate dal fuoco dell’inferno che lambisce le chiappe dei perdenti.

Inferno dal quale sembra essere definitivamente uscita la capolista Sailors: che alla terza vittoria consecutiva contro una “potenziale” concorrente diretta, ha accumulato il rassicurante tesoretto di 7 punti di vantaggio sulla seconda: ad appena quattro giornate dalla fine. E cosi i Sailors potrebbero ritrovarsi matematicamente campioni già dal prossimo turno: un vero miracolo anche questo, viste le tribolazioni e paturnie vissute dalla capolista nelle ultime settimane.

Un risveglio di primavera anche il suo: ad attenderlo un cielo terso e la corona di diamanti che a forza di misurarsi quasi quasi si faceva scippare.

 

Risultati Giornata 22
Serena Palmer 0-0
Marco Tajlì 1-0
Marcellese Michele 1-0
Biagio Gabriel 2-1
Lua O.p. Stefano 1-2
Iurentus Antonio 1-2
Tommaso Simone 2-1

 

Classifica Giornata 22
Team Pt Gf
 Stefano 50 43
 Biagio 43 37
 Lua O.p. 38 35
 Simone 37 39
 Marcellese 34 30
 Iurentus 33 34
 Gabriel 31 20
 Palmer 27 24
 Tajlì 24 27
10°  Tommaso 24 27
11°  Marco 24 24
12°  Serena 23 21
13°  Michele 18 18
14°  Antonio 18 14